Maria Maddalena

Maria Maddalena è il nuovo film di Garth Davis, racconta la storia di Maria di Magdala (dall’ebraico “torre” un villaggio di pescatori), donna che visse al tempo di Gesù e ne fu tra le più importanti seguaci e discepola.

Il film è intrepretato da Rooney Mara, eccezionale in  una parte e in un personaggio di pochi dialoghi , ma ricco di intensità, con  l’unica pecca di essere una bellezza molto europea e poco palestinese, in ogni caso molto credibile e affascinante nella parte.

Il film narra tutta la storia di Maria, dagli inizi del suo rifiutare i dogmi di madre e moglie del suo tempo, e del suo incontro con Gesù, che le cambiò la vita per sempre, e che decise di seguire abbandonando tutto quello che era nella sua vita precedente.

Da sempre diversa dalle altre donne, Maria trova in Gesù, intrepretato da Joaquin Phoenix in maniera incredibile, con sguardi profondi e primi piani d’impatto fortissimo, quello che cerca, la vita che voleva da sempre, al servizio di Dio e dei più deboli, gli umili, i dimenticati.

Nel film si evidenza che in quell’epoca la donna è completamente sottomessa all’uomo,  la figura di Maria Maddalena  è rivoluzionaria in tal senso e lo è anche per Gesù e la sua nuova comunità, e che battezzando lei fa convertire al Cristianesimo tante donne.

È un film d’amore, ma amore in senso assoluto; delusi rimaranno quelli che si aspettano la storia passionale tra lei e Cristo,   cosa che non avviene nel film, che rispecchia solo la figura di Maria come nei Vangeli tradizionali, come sua seguace e come colei che lo seguì fino alla fine, anche durante la crocifissione e che lo vide per prima risorto.

Il loro rapporto, fatto di affetto e di empatia è  la cosa più bella del film. Maria e Gesù, hanno infatti una connessione particolare di comunicazione con gli occhi ed è come se lei sia l’unica, molto più di tutti gli altri apostoli, a sentire i sentimenti di  Gesù, anche le sue paure e i suoi tormenti.

Ho letto un articolo di “Famiglia cristiana” riguardo il film, che critica la pellicola ,dicendo che il rapporto è morboso e poco spirituale, ma non sono affatto d’accordo, semplicemente il Gesù rappresentato è un Gesù  umano oltre che divino, che fa miracoli ma prova sentimenti umani, che soffre, che ha paura, che si tormenta, a me risulta che tutto questo è sempre stato descritto anche nelle sacre scritture.

Questo film credo sia adatto sia ai credenti che ai non credenti, perché ben fatto e molto diretto, raccontando la storia di una donna moderna molto fuori dagli schemi dell’epoca. E’ una storia di fede, ma una fede bella, pura, senza dubbi.

Quali sono però le strane ricostruzioni su Maria maddalena, perchè si fa tanta confusione su questo personaggio?

Primo intreccio deriva dal suo stesso nome Maria Di Magala, dal nome del suo villaggio di provenienza, l’aggettivo “Maddalena” è un soprannome sempre riferito alla sua origine, ma è dal nome stesso che derivano varie interpretazioni.

Un’interpretazione erronea, derivò proprio da  Papa Gregorio Magno nel 591, che identificò la figura della Maddalena con un’altra Maria presente nelle scritture e identificata come peccatrice.

Un’altra tradizione popolare attribuisce a lei la figura di una prostituta pentita, ma questo non è mai stato dimostrabile. Ecco perché nella visione comune lei viene vista sempre come peccatrice e redenta.

Un’ ulteriore analisi del personaggio, viene poi dai Vangeli Apocrifi che la vedono come sposa di Gesù, teoria da cui è tratto il famoso libro di Dawn Brown  secondo cui Maria Maddalena era presente anche all’ultima cena ( sarebbe lei affianco a Gesù e non  l’apostolo Giovanni) e avrebbero dato vita alla dinastia del Santo Graal.

Insomma le teorie sulla Maddalena sono tante, ma recentemente nel giugno 2016 Papa Francesco ha rivalutato la figura, calunniata a lungo e ha istituito per lei una festa liturgica il 22 luglio, riconoscendola come discepola e seguace di Gesù e prima ad assistere alla Resurrezione.

Andate a vedere questo film, che potrà piacervi o meno ..ma certo non vi lascerà indifferenti ad una figura cosi discussa e affascinante  come la Maddalena.

Lucia La Porta

Mi chiamo Lucia La Porta nata a Napoli il 13 luglio 1989. Sono Consulente Finanziario. Mi piace il mio lavoro e tra una consulenza e un'altra il cinema mi fa sognare! email : luci1307@hotmail.it

0 Commenti

Nessun Commento!

Non ci sono ancora commenti, ma puoi prima commentare questo articolo.

Lascia una risposta

<

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi