Dragon Trainer

4 febbraio, 2019   |  

Dopo quasi cinque anni dall’ultimo capitolo, con Il Mondo Nascosto si conclude una delle saghe animate più coinvolgenti (e visivamente appaganti) mai realizzate. Ogni avventura vissuta a dorso di drago tra i cieli del villaggio di Berk non è mai stata solo un volo a perdifiato, adrenalinico e follemente divertente, ma anche una parabola della crescita attraverso il legame meraviglioso e simbiotico tra Hiccup e il suo drago Sdentato.

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo visto nascere la loro amicizia e li abbiamo visti lottare per preservarla, prima contro i pregiudizi e poi contro un mondo ostile e violento, ed è il superamento di questi ostacoli che ha permesso a Hiccup di scoprire il suo valore, di capire come “diverso” non sia sinonimo di “sbagliato” e che una volontà forte può insegnare questa lezione anche agli altri, cambiando in meglio il mondo attorno a sé.

Arrivati all’epilogo della nostra storia resta solo un ultimo passo da compiere, il più difficile di tutti: dirsi addio. Draghi e umani sono davvero fatti per vivere assieme? E cosa siamo noi senza i draghi, cosa ci resta di eccezionale e fuori dal comune lasciati a noi stessi? Sono queste le domande che deve porsi Hiccup, perché la sua insicurezza si traduce nell’impossibilità di vedere un futuro senza Sdentato, immaginando un mondo utopico in cui le due razze possano convivere in pace per sempre. Più che l’ennesimo cacciatore di draghi o le spettacolari battaglie con respiri infuocati su barche di legno (seriamente, perché?!), la sfida più difficile che deve affrontare è credere davvero in sé stesso, senza farsi definire dal suo legame più importante.

Ma l’aspetto più importante di questo film meraviglioso è la leggerezza e il divertimento con cui tutto questo viene affrontato. Dragon Trainer 3 è prima di tutto il gusto dell’avventura allo stato puro: la miriade di ambientazioni diverse che, complice un comparto grafico straordinario, ti lasciano a bocca aperta, le battaglie, gli inseguimenti, il ritmo incalzante, lo humor. Ognuno di questi elementi contribuisce a rendere l’ultimo capitolo della saga estremamente piacevole da seguire, appagante per gli occhi, grazie a una fotografia da Oscar, e per le orecchie, con la colonna sonora firmata nuovamente da John Powell, ancora una volta iconica e commovente.

Lasciatevi andare all’esplorazione del “mondo nascosto”, allo stupore, al divertimento e ai momenti più intimi e commoventi vi garantisco che vivrete un’avventura straordinaria.

Cerca

Ultimi Articoli

Archivi

Rubriche

Sale consorzio UNICI

Unici Magazine

Unici Magazine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi